• 91a Adunata Trento 2018

    91a Adunata Trento 2018

    A breve foto dell'Adunata di Trento Read More
  • Festa della Repubblica 2018

    Festa della Repubblica 2018

    Sabato 2 Giugno ore 9.00 Ritrovo per l'anniversario della Repubblica Read More
  • 1
  • 2

Vedelago 21 febbraio 2016

Un cordiale saluto a tutti i presenti, da parte mia e da tutto il Consiglio.
Prima di iniziare la relazione vi invito a osservare un momento di raccoglimento per tutti gli Alpini andati avanti, e in segno di vicinanza e  solidarietà ai nostri Soci e Amici che nel 2015 hanno avuto un lutto in famiglia.

Nell’editoriale dell’Alpino di dicembre 2015, il nostro Presidente nazionale scrive: in momenti come questi, quando da più parti, anche da chi ci governa, viene richiamata l’unità nazionale, ci corrono alcune riflessioni.
Per essere uniti bisogna condividere ideali e valori, per condividere occorre senso di appartenenza e di identità. E’ solo difendendo la nostra identità che è possibile trovare il modo di convivere pacificamente con chi ha religioni e culture diverse.
Perché senza identità non si hanno valori e riferimenti, ed è difficile dialogare con gli altri.

 

Partendo da quello che scrive il nostro Presidente nazionale, vorrei aggiungere che i recenti episodi di violenza omicida ci devono portare a un risveglio della nostra identità.
Parafrasando il lavoro che fa il contadino: solo dentro campi non coltivati è possibile che altri vengano a imporci la loro cultura.
Al contrario, campi popolati dalla nostra storia, dalla fierezza per le nostre tradizioni, potranno continuare a produrre i buoni frutti di cui è intrecciata la nostra vicenda.
A tal proposito la nostra preghiera, la preghiera dell’Alpino, riassume in maniera più che egregia tutto quello che ho appena detto.
Il nostro gruppo, lo possiamo dire con orgoglio, ha sempre cercato con le sue attività di coltivare i suoi campi con la nostra storia e le sue tradizioni.

Passando alla vita associativa devo ancora rilevare che la maggioranza dei nostri iscritti non frequenta la nostra sede e non partecipa alle iniziative proposte dal Consiglio.  Questa situazione non favorisce la nostra presenza sul territorio, ma nonostante questo abbiamo la fiducia di molte persone del nostro Comune, ce la dimostrano in molte occasioni.
Ogni consigliere conosce bene chi sono gli iscritti, vi invito a un contatto personale per poter trasmettere la gioia di fare squadra.
Al 31 dicembre 2015 gli alpini iscritti al gruppo sono 83, gli amici degli alpini 12, per un totale di 95 iscritti, con un saldo negativo di 7 iscritti.
Le spese per l’ordinaria gestione si mantengono invariate rispetto agli anni scorsi, vi ricordo che contributi economici esterni non ce ne sono, vi invito a pensare a delle attività che riescano a coprire l’ordinaria gestione.

L’Adunata nazionale all’Aquila è stata preparata e vissuta nel migliore dei modi; un ringraziamento a tutti, grazie ad un vero spirito di squadra abbiamo potuto trascorrere delle giornate indimenticabili.
Come sapete nel 2016 l’Adunata nazionale si svolgerà a Asti, abbiamo trovato il posto con l’aiuto dei nostri amici alpini del gruppo di Testona.
Vi invito a contattare gli iscritti al gruppo per conoscere per tempo chi intenda partecipare.

Il nostro sito internet a causa di diversi impegni del referente Ivano Stocco, è rimasto bloccato per diverso tempo. Adesso è operativo, Ivano mi ha confermato che intende continuare a gestirlo e a migliorarlo.

E’ continuata come gli anni scorsi la nostra presenza al Bosco delle Penne Mozze, con la manutenzione delle nostre stele, alla statua della madonna, all’altare e all’area circostante.

Ringrazio tutti coloro che con il loro impegno consentono al Bosco delle Penne Mozze di accogliere in maniera dignitosa le migliaia di persone che lo frequentano.

Il nostro gagliardetto ha partecipato a diverse cerimonie alpine: nazionali, regionali e provinciali. Dove siamo stati invitati il nostro gagliardetto non è mai mancato alle cerimonie funebri.

Un ringraziamento particolare a coloro che hanno condiviso l’onere morale di presiedere alle cerimonie civili e religiose.

Un particolare ringraziamento anche ai nostri soci, che nell’attività sportiva tengono alto il nome del gruppo alpini di Vedelago: Ivano Stocco, Luigi Rizzante e Rinaldo Durighel.

Con l’anno 2016 si concluderà il triennio di questo Consiglio, vi ricordo che sono entrate in vigore, con l’approvazione del nuovo regolamento sezionale, le nuove regole per l’elezione del Capogruppo e dei Consiglieri.

Ci sarà da discutere e approvare il nuovo regolamento del nostro gruppo.

Invito il nostro referente sezionale a farsi promotore di tale iniziativa.

Concludo, ringraziando i vice capigruppo, i referenti la segreteria, i referenti della sede, tutti i consiglieri per l’impegno che hanno dimostrato e per il sostegno che ho ricevuto.

Un ringraziamento anche agli iscritti, che sotto varie forme ci sono vicini e ci sostengono, alle nostre mogli, fidanzate che ci aiutano a portare avanti le nostre attività.

Auspico sempre più una fattiva collaborazione fra gli iscritti e il Consiglio, con la sicura convinzione di appartenere a un’associazione che si è sempre distinta per la sua disponibilità per lo spirito di corpo che unisce i propri soci.

Viva gli Alpini    viva l’Italia

 

Il Capogruppo Giorgio Baggio